2022 Harley-Davidson Nightster, uno Sportster da 975 cc enigmatico

La principale sfida per il marchio americano rimane la divisione da un lato il progresso tecnico che sta subendo l’intero mondo motociclistico e, dall’altro, i fan hardcore che hanno difficoltà ad accettare qualsiasi modernizzazione.

In termini di aspetto, questa nuova Harley ha cercato di essere un mix fra il vecchio ed il nuovo. Lo si nota nei parafanghi corti, ma anche nella forma del faro e del serbatoio che è posticcio…si perché quello di benzina da 11,7 litri è sotto la sella.

Il telaio è completamente diverso, poiché questo è in gran parte scomparso ed è stato sostituito dalla capacità di carico del blocco motore stesso, quindi senza tubi di telaio completi attorno ad esso.

Quel blocco motore è una versione 975T raffreddata ad acqua e proviene da una versione ridotta del motore Revolution Max della Pan America 1250 e Sportster S.

Il Nightster è completamente nuovo in tutto, eccetto qualcosa. In termini di finitura, non vediamo la Pan America, ma un’immagine più disordinata attorno al lato sinistro del blocco motore, con molti cavi, spine e cavi montati in modo confusionario; sembra che lo stile fosse importante solo per il lato destro.

Il cruscotto è completo, anche se hai bisogno di ottimi occhi per i numeri digitali nella barra in basso.

La 975T porta un mondo completamente nuovo a Sportsterfans. Questo non riguarda solo il raffreddamento ad acqua perché è completamente diverso dai precedenti “bigtwins”, del marchio americano.

Questo nuovo V-twin a 60 gradi ha poca potenza sotto i 3000 giri / min, quindi continua molto bene da 3500 a 6000, ma può comunque fare molti più giri in seguito. Quella velocità può anche funzionare fino al 9500, sebbene la coppia non sarà come vorresti.

Il Nightster offre esattamente ciò che piace ai fan di Harley per la seduta in ‘relax’, dove mani e piedi

devono andare molto avanti e glutei il più indietro possibile, uscendo in una fossa sul retro della sella.

La frenata va bene con il freno anteriore, mentre per il freno posteriore bisogna abituarsi ad una via di mezzo, anche se c’è l’ABS; non si riesce a capire perché Harley si ostina a montare il sistema frenante Brembo italiano. L’accoppiamento tra anteriore e posteriore a volte è difficile da trovare.

La sospensione è straordinariamente buona; la forcella anteriore giapponese Showa ha un buon equilibrio tra comfort e sterzo affilato, mentre la molla posteriore, nonostante una breve corsa delle sospensioni ed ha abbastanza comfort per impedire alla parte bassa della schiena di subire i colpi duri legnosi.

CONCLUDENDO

IL Nightster è un modello entry-level, anche se il motore di 975cc lascerà un pò interdetti per sportività e coppia, ma probabilmente la Harley vuole agganciare i neofiti con qualcosa di vecchio stile cioé relax e viaggio soft.

La targa posteriore è installata in una posizione orrenda ed è opinione di molti che si poteva trovare una soluzione differente.

Il prezzo varia a secondo dei varie paesi europei ed esteri e fluttua da i15 ai 20mila…il ché per una entry-level anche se Harley tecnicamente moderna, con tutta l’elettronica ormai normale, sotto un classico aspetto, sono parecchi soldi…peraltro raramente questo tipo di moto rimangono originali quindi vedremo delle opere d’arte per strada. D’altronde chi è appassionato di Harley non guarda al suo costo, ma al concetto di libertà e tanto altro che non si può capire in quanto la si ha dentro, nasce con quel tipo di motociclista.

Thomas Jurgen
Serena Allison

Dati tecnici 2022 Harley-Davidson Nightster

Blocco motore Rivoluzione V-Twin a 60 ° raffreddato a liquido Max 975T
Corsa 97 x 66 mm
Cilindrata 975 cc
Coppia massima 95 Nm @ 5750 rpm
Energia 89 HP (66 kW) a 7500 giri / min
Scarico 2 in 1; catalizzatore nelle curve anteriori
Pneumatico anteriore 100 / 90-19 57H Dunlop Series Bias Blackwall
Pneumatico posteriore 150 / 80B16 77H Dunlop Series Bias Blackwall
Altezza della sella 705 mm
Interasse 1.545 mm
Forcella anteriore Showa telkescoop da 41 mm.
Sospensione posteriore Doppi ammortizzatori con precarico a molla regolabile.
Freni Disco singolo anteriore e posteriore con pinza Brembo
Dashboard 4 “Strumenti analoghi con LCD segmentato
Capacità del serbatoio sotto la sella da 11,7 litri
Peso in movimento 221 Kg.


NOTA DI REDAZIONE
Si ringrazia per il test su strada la rivista testmotor.nl di cui abbiamo estrapolato e tradotto il testo in lingua tedesca all’italiano. Ci scusiamo per gli eventuali errori. La foto di copertina è di motoryzacja.interia.pl


VIDEO
Fra tutte le recensioni video abbiamo scelto questa di sotto, anche se in lingua inglese; secondo noi è quella più adatta alle nostre linee guida giornalistiche.

[Condividi]