Harley-Davidson FAT BOY, una icona da oltre 40 anni

La produzione della Fat Boys è iniziata nel 1990. Il nome è semplicemente per indicare il modello, tant’è che in un’intervista del 2015, Scott Miller, vicepresidente per lo stile e lo sviluppo del prodotto di Harley-Davidson, lo ha confermato.

Il progetto del Fat Boy è di Willie G. Davidson e Louie Netz, il cui primo prototipo fu costruito a Milwaukee per il Daytona Bike Week, il ben noto raduno a Daytona Beach, nell’anno 1988 e nel 1989.

Il modello andò poi in produzione nel 1990 e, sino al 2017, era siglato tecnicamente in FLSTF, e FLFB (E FLFBS) dal 2018.

Il telaio del Fat Boy deriva dal “Softail” del 1984 che sembra avere un telaio rigido a coda dura, ma che in realtà ha un braccio oscillante con molle nascoste, originariamente progettate in un garage nel Missouri negli anni ’70, da un ingegnere meccanico di nome Bill Davis e poi successivamente brevettato nel 1976 da Willie G, il nipote del co-fondatore di Harley-Davidson William A.

Davidson originariamente rifiutò il concetto di softail dell’ingegnere Bill Davis; ma la società in seguito cedette, acquistando i diritti e progettando internamente il proprio telaio di softail.

Dopo il 1994, lo scarico è stato reso senza soluzione di continuità.

Nel 1996 il cilindro principale e gli interruttori sono stati rivisti.

Nel 1999 un nuovo 1.450 cc (88 cu in) Twin Cam è stato utilizzato con il motore per l’anno 2000. Ciò ha reso necessaria una variante del motore su misura e modifiche al telaio.

Nel 2002 sono stati aggiunti indicatori in stile proiettile, allarme e immobilizzatore.

Nel 2005 è stata venduta una versione del 15 ° anniversario con un motore “Screamin ‘Aquila”, vernice speciale e ruote personalizzate.

Nel 2007 lo spostamento è stato aumentato a 1.584 cc (96,7 cu in)[10] e la trasmissione ha cambiato sei velocità.

Il FLSTFB “Fat Boy Lo” del 2010 aveva l’altezza del sedile Harley più bassa di sempre.

Nel 2012 il Fat Boy ha ricevuto il nuovo 1.690 cc (103 cu in) Twin Cam motore insieme al resto della gamma softail.

I Fat Boys 2018 hanno una cornice a vela morbida ridisegnata con Showa sospensioni anteriori e posteriori ed altro.

Le due varianti del 2018 comprendono:
Il FLFB 1.746 cc (107 cu in) con 109 lb⋅ft (148 N⋅m) e
Il FLFBS 1.868 cc (114 cu in) with 119 lb⋅ft (161 N⋅m).

Il telaio Softail 2018 ha un forcellone modificato con una sospensione monoshock posteriore Showa montata sotto il sedile, in sostituzione di ammortizzatori gemelli precedenti.

Per fornire una guida più comoda e meglio controllata con una migliore maneggevolezza, le forcelle anteriori contengono una “valvola di piegatura doppia” Showa (SDBV) ed un simulatore di cartuccia che utilizza il prodotto valvole per controllare la compressione e lo smorzo del rimbalzo, il trattamento delle soluzioni lineari proporzionali alla velocità della corsa della forza.

Harley-Davidson afferma che il telaio del 2018 è più leggero rispetto alle precedenti piattaforme Softail e Dyna. Ulteriori aggiornamenti sono un faro a LED e cera “Lakester” da 18 pollici, con pneumatici anteriori 160 mm e posteriori da 240 mm.

Per il 2020, Fat Boy è disponibile solo con il motore Milwaukee-Eight 114.

Harley-Davidson ha anche prodotto un’edizione del 30 ° anniversario per il 2020.

È uno dei modelli più venduti di Harley-Davidson ed è apparso in primo piano in numerosi programmi TV e film.

Un film noto ove la Fat Boy ha guadagnato un posto nella cultura pop americana è proprio Terminator 2: Judgment Day.

Una delle motociclette utilizzate nel film Terminator 2 è al Museo Harley-Davidson ed è stata riutilizzata in Terminator Genisys.

Il motore è un V-twin, chiamato anche a Motore V2, ed è un due cilindri motore a pistoni dove i cilindri condividono un albero a gomito comune e sono disposti in configurazione V.

Sebbene ampiamente associati alle motociclette (installate trasversalmente o longitudinalmente), i motori V-twin sono stati utilizzati anche per motori industriali e in diverse piccole auto. Il design V-twin risale alla fine del 1880.

Uno dei primi motori V-twin fu costruito da Gottlieb Daimler nel 1889. Era usato come motore fermo, per barche e nel Daimler Stahlradwagen (“auto a ruote in acciaio”), la seconda auto di Daimler. Il motore è stato anche prodotto su licenza in Francia da Panhard et Levassor.

Una prima motocicletta con motore V-twin fu prodotta nel novembre 1902 dalla Princeps AutoCar Company nel Regno Unito. L’anno seguente, le motociclette V-twin furono prodotto da Eclipse Motor & Cycle Co nel Regno Unito (il XL-ALL modello), Glenn Curtiss negli Stati Uniti e NSU Motorenwerke in Germania.

Dal 1911 al 1939, vari Morgan Serie F a tre ruote cyclecar erano alimentati da motori V-twin. La produzione di modelli a tre ruote è quindi ripresa con il 2012-oggi con Morgan 3-Wheeler.

Quando viene utilizzato un angolo V inferiore a 90 gradi, è possibile raggiungere un equilibrio primario perfetto solo se compensato pedivelle sono usati. Il bilanciamento di solito è necessario per ridurre la vibrazione.

L’angolo del motore per Harley è di 45 gradi dal 1909 ad oggi; dal 2001 al 2017 era a 60 (VRSC).

.:.

Fonti
https://en.wikipedia.org/wiki/V-twin_engine
https://en.wikipedia.org/wiki/Harley-Davidson_Fat_Boy

FOTO GALLERY

La foto della strumentazione è fornita cortesemente dal proprietario. Le altre foto in bianco e nero sono di Federico Mattaliano. La foto di copertina è di Giulio Grisendi.

 

SCHEDA TECNICA
I dati sono cortesemente forniti dal proprietario:

Marca: Harely-Davidson,

Modello: Fat Boy

Anno: 1998,

Motore: V2 Evolution 1340cc,

Carburatore: Mikuni HSR42,

Serbatorio maggiorato da 5 galloni,

Impianto di scarico completo: ‘Vance and Hines’,

Dischi freno maggiorati,

Pinze freni: ‘PM’ (Performance Machine),

Bobina e cavi: ‘Screaming Eagle’,

Sella Le Pera artigianale in pelle di manifattura Bentley,

Verniciatura: pastello grigio Gunship.

 

GUARDA IL SERVIZIO FOTOGRAFICO RITRATTISTICO

 

[Condividi]